Le Dinastie della Cina

Storia delle Dinastie
Tutte le terre sotto la sorveglianza del Cielo
Banner_Qin1.png

221 - 206 a.C.: Dinastia Qin

Immagine sopra - Moneta "Ban Liang" (mezzo liang)
Dinastia Qin (221-206 a.C.)

Condividi  

Alla fine di un’epoca di frantumazione del Paese (Periodo delle Primavere e degli Autunni) e di lotte intestine fra quattro regni principali della Cina (Stati Combattenti), che perdurò per tre secoli, emerge la dinastia Qin con il primo imperatore, Qin Shi Huang, nel 221 a.C.

Dinastia Qin 221-206 a.C.
 
 
Dinastia Qin 221-206 a.C.

I Qin unificarono il Regno di Mezzo, instituendo un governo centrale alla struttura feudale, uniformando la lingua cinese, costruendo una serie di grandi strade, facilitando così il transito pubblico e i trasporti militari del vasto impero, e riformando la valuta, pesi e misure.

La dinastia Qin durò solo 15 anni, ma nel corso di questo breve periodo, emersero grandi opere come l’inizio della Grande Muraglia, collegando muri regionali esistenti, e i recenti scavi della tomba di Qin Shi Huang, il famoso Esercito di Terracotta a Lintong, vicino alla capitale Xianyang, a Xi’an, provincia Shaanxi. 

Anche questa dinastia sostenne lo sviluppo dell’industria ceramica; ma il capolavoro dei Qin son proprio i 6000 soldati e cavalli di terracotta in dimensioni naturali sotterrati nella tomba di Qin Shi Huang, a guardia dell’imperatore.