Le Dinastie della Cina

Storia delle Dinastie
Tutte le terre sotto la sorveglianza del Cielo

1600 - 1046 a.C.: Dinastia Shang

Immagine sopra - Ascia, pugnale, coltello "ge"
Dinastia Shang (1600-1046 a.C.)

Condividi  

La Dinastia Shang regnò sulla Cina nord-orientale, nella valle del Fiume Giallo dal 1600 a.C. al 1046 a.C. Son queste ancora date approssimative; ma un numero sufficiente di reperti archeologici (bronzi, ossi oracolari, gusci di tartaruga) parla dello sviluppo di questa dinastia fondata dal comandante Shang Tang che sconfisse a Mingtiao l’ultimo sovrano della dinastia Xia.

Dinastia Shang 1600-1046 a.C.
 
 
Dinastia Shang 1600-1046 a.C.

I ritrovamenti sulla dinastia Shang (vedi le conchiglie di Cypraea, Anyang, Henan) aiutano a interpretare il sistema politico, economico, religioso e culturale di queste popolazioni, forse discendenti della cultura neolitica di Longshan che si stabilirono nella valle del fiume Giallo. Dall’interpretazione delle iscrizioni su ossa e corazze di tartaruga, e su bronzi funerari rinvenuti nelle tombe delle famiglie reali, la dinastia aveva raggiunto un livello molto alto di civiltà.

Infatti, la dinastia Shang aveva sviluppato un complesso sistema di scrittura, una maestria nella fusione del bronzo, e la produzione di vasi di terrecotte alquanto diffusa. La popolazione era impegnata nelle miniere, nel trasporto e nella raffinazione del rame, dello stagno e del piombo. Da ricordare, in questo periodo, vari oggetti di giada per riti religiosi, e lo sviluppo della seta.

Più che una dinastia, lo stato Shang era una confederazione di feudi e tribù unite dal potere religioso e militare del re Shang, anche se un’unità molto debole, che però costituì il nucleo delle future dinastie.