Collezioni Etnografiche

Ethnographic Collections ● Collections ethnographiques

Collezione Kayapò


Condividi  

L'intera raccolta della collezione Kayapò è costituita da oltre 500 pezzi, che fanno del Museo Etnografico di Parma una delle istituzioni europee più ricche dei manufatti di questo popolo. Ne presentiamo alcuni oggetti.


Diadema Me-àkkà Pari
Diadema Me-àkkà Pari
Diadema Me-àkkà Pari
Diadema Me-àkkà Pari
Diadema Me-àkkà
Diadema Me-àkkà
Diadema Me-àkkà
Diadema Me-àkkà
Grande Diadema Krôkrôk-tire
Grande Diadema Krôkrôk-tire
Diadema Pejàtijamy êdjà-kam djà
Diadema Pejàtijamy êdjà-kam djà
Diadema Me-àkkà kryre
Diadema Me-àkkà kryre
Diadema Me-àkkà kryre 2
Diadema Me-àkkà kryre 2
Diadema Me-àkkà kryre 3
Diadema Me-àkkà kryre 3
Cesto Kàx
Cesto Kàx
Cesto Kàx
Cesto Kàx
Cesto Kàjx
Cesto Kàjx
Ciotole Ngôkrax
Ciotole Ngôkrax
Borsa a tracolla Kàj ngré
Borsa a tracolla Kàj ngré
Ciotola Ngôkrã
Ciotola Ngôkrã
Scure rituale u-kax
Scure rituale u-kax
Frecce Kruwa
Frecce Kruwa
Clava Kop
Clava Kop
Scalpelli Kukenh-djwà
Scalpelli Kukenh-djwà
Ornamento auricolare Bàri-djwà
Ornamento auricolare Bàri-djwà
Foglia palma Inaja
Foglia palma Inaja
Pettine Pin-djwa
Pettine Pin-djwa
Pipe varie Wàrikôkô
Pipe varie Wàrikôkô
Rete da pesca Kry-re
Rete da pesca Kry-re
Ornamento Me Tekre-kamrenx
Ornamento Me Tekre-kamrenx
Crepitacolo Ngô-kon
Crepitacolo Ngô-kon
Disco Labiale Akôkakô
Disco Labiale Akôkakô
Bracciali Me-wôre-kà
Bracciali Me-wôre-kà
Collare a Cravatta Õkretã
Collare a Cravatta Õkretã
Cuffia Rori-rori
Cuffia Rori-rori
Tiara Kruwa-pu
Tiara Kruwa-pu
Maschera Kubyt-kuka
Maschera Kubyt-kuka
Fascia Ain
Fascia Ain
Maschera Kukoj-kukà
Maschera Kukoj-kukà
  • Diadema Me-àkkà Pari
  • Diadema Me-àkkà Pari
  • Diadema Me-àkkà
  • Diadema Me-àkkà
  • Grande Diadema Krôkrôk-tire
  • Diadema Pejàtijamy êdjà-kam djà
  • Diadema Me-àkkà kryre
  • Diadema Me-àkkà kryre 2
  • Diadema Me-àkkà kryre 3
  • Cesto Kàx
  • Cesto Kàx
  • Cesto Kàjx
  • Ciotole Ngôkrax
  • Borsa a tracolla Kàj ngré
  • Ciotola Ngôkrã
  • Scure rituale u-kax
  • Frecce Kruwa
  • Clava Kop
  • Scalpelli Kukenh-djwà
  • Ornamento auricolare Bàri-djwà
  • Foglia palma Inaja
  • Pettine Pin-djwa
  • Pipe varie Wàrikôkô
  • Rete da pesca Kry-re
  • Ornamento Me Tekre-kamrenx
  • Crepitacolo Ngô-kon
  • Disco Labiale Akôkakô
  • Bracciali Me-wôre-kà
  • Collare a Cravatta Õkretã
  • Cuffia Rori-rori
  • Tiara Kruwa-pu
  • Maschera Kubyt-kuka
  • Fascia Ain
  • Maschera Kukoj-kukà
  • Diadema Me-àkkà Pari

    Diadema Me-àkkà Pari, diadema 'a ventaglio' assai significativo e tipico dei Kayapò. Questo tipo di diadema fa parte del 'Me-kutàm' del quale costituisce la parte più vistosa e significativa. L'ornamento plumario vero e proprio, costituito da piume fissate ad una struttura di cannucce legate assieme da filo di cotone, poggia su un casco di cera d'ape portato sulla testa. Molta attenzione viene prestata alla simmetria e alla policromia dei colori.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0371
    Misure H. cm. 58. L. cm. 43.
  • Diadema Me-àkkà Pari

    Diadema Me-àkkà Pari, diadema a ventaglio assai significativo e tipico dei Kayapò. Piccoli segmenti di canna disposti a ventaglio e legati fra loro da fili di cotone su cui vengono inserite piume di diverso colore e lunghezza. Oltre a quanto descritto in dettaglio nell'oggetto 'kpo0371', esistono circa una ventina di 'àkkà-pari' - letteralmente ali di uccello - differenti. Questo diadema fa parte del corredo del 'guerriero' Kayapò. Vien usato nella cerimonia di matrimonio e dai due araldi che cantano e danzano in preparazione delle feste di nominazione.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0374
    Misure H. cm. 54. L. cm. 42.
  • Diadema Me-àkkà

    Diadema Me-àkkà, è considerato uno dei diademi piccoli, policromo, diadema verde-giallo. E' usato esclusivamente dagli uomini, che abbiano già preso parte a qualche rituale, o che l'abbiano ricevuto in eredità o per privilegio legato al nome 'bello'. Al centro, in alto, vi sono sempre tre piume rosso-blu di ara macao.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Kikretum.


    N° kpo0423
    Misure H. cm. 45. L. cm. 13.
  • Diadema Me-àkkà

    Diadema Me-àkkà, ornamento policromo arancio per uomini, presente in tutti i villaggi kayapò. Usati senza strutture di supporto, questi diademi son legati direttamente attorno alla testa con gli stessi capi di cotone che tengono insieme le piume. Confezionati anche per i bambini, ma solo a scopo estetico. Generalmente le piume usate per questi ornamenti sono quelle della coda (jamy), delle ali (jarà), o la peluria (pry). Assumono i loro nomi dai volatili e le piume usate.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0422
    Misure H. cm. 50. L. cm. 13.
  • Grande Diadema Krôkrôk-tire

    Grande Diadema Krôkrôk-tire Il più voluminoso e vistoso diadema dei Kayapò. Viene usato solo nelle grandi celebrazioni ed è confezionato esclusivamente con le piume caudali di due specie di pappagallo: l’ara macao rosso (ara chloroptera) e l’ara macao blu-giallo (ara ararauna). Il nome - Krôkrôk - è parola onomatopeica che indica lo stormire delle foglie agitate dal vento. Il suo ondeggiare al ritmo della danza dà l’idea della persona che vola. Esprime il desiderio di volare, l’antico ed ancestrale sogno dell’uomo che anela la libertà. La confezione di questo diadema segue tecniche e regole precise. Con un filo di cotone si forma un occhiello e si fissano strettamente le piume ad una corda guida nella parte inferiore. Nella parte mediana un secondo filo di cotone lega le singole piume una all’altra, permettendo così una completa apertura a ventaglio. Alle estremità delle punte sono legate piume sotto-alari bianche di airone (mycteria americana) o di aquila reale (harpia harpyia). Può, indifferentemente, essere portato sia sul dritto che sul rovescio. Il diadema grande viene incastrato tra le due lamine di una struttura rigida (telaio – àkkà djê-djà) confezionata con le nervature delle foglie della palma di buritì (mauritia flexuosa). Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Kikretum.


    N° kpo0406
    MISURE H. cm. 170. L. cm. 68.
  • Diadema Pejàtijamy êdjà-kam djà

    Diadema Pejàtijamy êdjà-kam djà, grande diadema di piume caudali gialle di oropendola dalla cresta (psarocolius decumanus), usato soprattutto durante le feste di nominazione delle donne 'meni-bi'ok', e da coloro, di ambo i sessi, che ne hanno ereditato il privilegio. E' sempre usato con il supporto.
    Il suo ondeggiare al ritmo della danza dà l'idea della persona che vola. In realtà tutti i diademi e gli ornamenti plumari, oltre all'idea della bellezza, esprimono il desiderio di volare.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0429
    MISURE H. cm. 160. L. cm. 16.
  • Diadema Me-àkkà kryre

    Diadema Me-àkkà kryre krwynh jamy, uno dei diademi piccoli, ornamento policromo verde per uomini, ricevuto per privilegio legato al nome 'bello'. Diadema a ventaglio costituito da piume a due toni di verde e rosso-arancione. Telaio costituito di cotone bianco. Come comune agli altri diademi, ci sono tre piume rosso-blu di 'ara macao' al centro di questo diadema.
    Nel Museo dal 1999. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0434
    MISURE H. cm. 35. L. cm. 49.
  • Diadema Me-àkkà kryre 2

    Diadema Me-àkkà kryre krwynh jamy, diadema piccolo, a ventaglio confezionato con penne alari blu di 'Anodorhyncus' e due inserzioni di penne nere striate di 'Crax globulosa'. Cordino guida formato da matassina di fili di cotone bianco, grezzo.
    Su un grosso cordino di cotone, con le estremità sciolte, viene data una forma ad occhiello e vi si fissano, con filo di cotone le piume di pappagallo, una ad una in stretta continuità.
    Nel Museo dal 2000. Provenienza Parà (Brasile).


    N° kpo0447
    MISURE H. cm. 52. L. cm. 60.
  • Diadema Me-àkkà kryre 3

    Diadema Me-àkkà kryre krwynh jamy, con piume di uccelli diversi. Diadema a ventaglio costituito da piume verde-blu; a ore undici e a ore cinque settori costituiti di penne verde chiaro e rosse; al vertice sei penne più alte, due rosse di 'Ara macao' e quattro giallo-oro.
    Nella parte mediana di questa specie di ventaglio, viene fatta una seconda legatura delle piume, affinchè stiano in posizione ed il diadema possa anche essere chiudibile.
    Diadema non rituale, ma donato al Padre Renato Trevisan durante la sua permanenza nel villaggio di A'ukre.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0481
    MISUREH. cm. 40. L. cm. 50.
  • Cesto Kàx

    Cesto Kàx, che viene portato sulla schiena, provvisto di una cinghia di paglia di buriti da appoggiare alla testa (fronte). I cesti sono di varie dimensioni, e vengono confezionati con lamine di buriti, a trama compatta, con varianti nel disegno al centro. Generalmente sono usati dalle donne per trasportare prodotti dei campi, della foresta, legna secca, o per conservare oggetti familiari e personali.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Kikretum.


    N° kpo0056
    MISURE H. cm. 38. ø cm. 26.
  • Cesto Kàx

    Cesto Kàx, come l'esemplare antecedente può essere di varie dimensioni, e viene confezionato con lamine di buriti, a trama compatta, con varianti nel disegno al centro. Generalmente usato dalle donne per trasportare prodotti dei campi, della foresta, legna secca, o per conservare oggetti familiari e personali.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Kikretum.


    N° kpo0053
    MISURE H. cm. 38. ø cm. 29.
  • Cesto Kàjx

    Cesto Kàjx, generalmente usato dalle donne nel lavoro dei campi, in foresta e altro. Questo cesto è improvvisato e confezionato 'su due piedi' in foresta, per un uso immediato.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Kikretum.


    N° kpo0059
    MISURE H. cm. 24. L. cm. 20.
  • Ciotole Ngôkrax

    Ciotole Ngôkrax, contenitori semisferici ricavati dall'esocarpo di una zucca, verniciati all'interno e attorno ai bordi esterni con vernice nera lucida. Queste ciotole sono usate per la pittura corporale, assieme ad uno stiletto ricavato dalla nervatura delle foglie della palma di buritì, per produrre segni più fini ed accurati.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza Parà.


    N° kpo0100
    MISURE H. cm. 6. ø cm. 12,5.
  • Borsa a tracolla Kàj ngré

    Borsa a tracolla Kàj ngré, un contenitore ad intreccio fra gli utensili domestici, per la conservazione di oggetti personali e familiari. Questi oggetti vengono eseguiti dagli uomini utilizzando le nervature di foglie (mauritia flexuosa, mauritia vinifera).
    Dalla realizzazione di una stuoia di forma rettangolare con uno dei lati corti (anche a forma di triangolo), alla piegatura a forma di 'U'. Poi il tutto viene fissato dall'aggiunta di due pareti. Vari ornamenti generalmente realizzati con fili di cotone e/o piume di uccello decorano il manufatto.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza Parà.


    N° kpo0069
    MISUREH. cm. 30. L. cm. 30.
  • Ciotola Ngôkrã

    Ciotola Ngôkrã, contenitore del colorante per la pittura corporale.
    La pittura corporale può essere paragonata ad una seconda 'pelle' di origine culturale, applicata sull'individuo, che simbolizza l'integrazione del corpo all'interno della società.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza Parà.


    N° kpo0101
    MISURE H. cm. 9. ø cm. 19,5.
  • Scure rituale u-kax

    Scure rituale u-kax, arma anticamente usata per abbattere piante, ma oggi esclusivamente strumento cerimoniale dell'iniziazione. A metà dell'arma è innestata la pietra, fissata e incollata con cera di ape. 
    E' consegnata dalla sorella al giovane che si sposa, ed è conservato con molto rispetto.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza Xingu.


    N° kpo0019
    MISURE L. cm. 20-26.
  • Frecce Kruwa

    Frecce Kruwa (particolare di code di frecce con impennatura radiale delle piume direzionali), che vengono suddivise in quattro parti: la punta, la parte lignea, la parte centrale di bambù sottile, e le piume direzionali di ara macao o di avvoltoio in coda.
    Vengono usate oggi quasi esclusivamente come cerimoniale o per il bracconaggio, durante le solenni feste rituali, i grandi riti di passaggio, di nominazione 'mereremex' o la pesca rituale 'ngô-rere-rax'.
    Si differenziano soprattutto dalla punta, per il materiale (osso, pungiglione di razza, legno) e la forma (squadrata, arrotondata). Queste frecce dalla punta squadrata o arrotondata son usate per tramortire gli uccelli senza ucciderli, per poi ricavarne le piume.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza dei villaggi Kayapò Kikretum, Kôkrajmoro, A'ukre, Kubenkrakenh.


    N° kpo
    MISURE L. cm. 20-26.
  • Clava Kop

    Clava Kop: fu l'arma usata dal mitico Bepgorôrôti (mito d'origine Kayapò) per uccidere il tapiro, e vendicarsi della beffa degli altri indios.
    Le clave sono di varie dimensioni, ma spesso arricchite da fregi di fibre, piume, fili di cotone.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza Xingu.


    N° kpo0030
    MISURE L. cm. 120.
  • Scalpelli Kukenh-djwà

    Scalpelli Kukenh-djwà, di dente di aguti (Dasyprocta aguti), piccolo mammifero roditore, istriciforme del Brasile. Questi scalpelli sono strumenti usati da varie etnie, ma importati dai Kayapò e usati nell'artigianato domestico, in particolare per fare le scannellature delle mazze.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza Xingu.


    N° kpo0090
    MISURE L. cm. 20-26.
  • Ornamento auricolare Bàri-djwà

    Ornamento auricolare Bàri-djwà, un vero e proprio 'nekrex', cioè un privilegio fatto risalire alla più antica e peculiare tradizione kayapò. Me kukrà-djà significa 'secondo quanto gli uomini raccontano. Gli ornamenti auricolari e labiali sono simboli di quello che deve diventare ed essere un Kayapò a partire dall'ascoltare e dal parlare.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Màjkarako.


    N° kpo0304
    MISURE L. cm. 8. ø cm. 3.
  • Foglia palma Inaja

    Foglia palma Inaja, strumento di lavoro. La grande foglia diventa un piatto su cui si posa di tutto, dal cotone per filare, all'urucum (sementi rosse per la pittura corporale) da asciugare, al riso e pesce da mangiare.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0092
    MISURE L. cm. 95. W. cm. 43.
  • Pettine Pin-djwa

    Pettine Pin-djwa, usato per pettinarsi i capelli lunghi e neri, e per favorire la penetrazione dell'olio di babauçu. Usato anche per spulciarsi a vicenda da parassiti.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Kôkrajmoro.


    N° kpo0095
    MISURE L. cm. 18,5. H. cm. 12,5.
  • Pipe varie Wàrikôkô

    Pipe varie Wàrikôkô. I Kayapò adulti sono particolarmente affezionati alle pipe, perchè 'fumare la pipa in compagnia favorisce il benessere fisico'. Il fumo infatti, secondo la sapienza dei Kayapò, ha il potere di allontanare il male dalla persona e caccia gli spiriti negativi.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0098
    MISURE L. cm. 15-20. ø cm. 2,5-4.
  • Rete da pesca Kry-re

    Rete da pesca Kry-re, confezionata ad Altamira, grosso centro sulle rive del fiume Xingu, per la pesca 'a lancio'.
    Nel Museo dal 2000. Provenienza Altamira, Brasile.


    N° kpo0081
    MISURE L. cm. 136. ø cm. 200.
  • Ornamento Me Tekre-kamrenx

    Me Tekre-kamrenx, consiste in oggetti, abbelliti con piume e perline di vetro e noci, appesi a cordini e lasciati cadere lungo la schiena.
    Fra questo tipo di ornamento, trovano un posto privilegiato le piccole testuggini di acqua dolce, zucche selvatiche, con pendenti di piume.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0264
    MISURE L. cm. 16. ø cm. 8,5.
  • Crepitacolo Ngô-kon

    Crepitacolo Ngô-kon, strumento musicale a scuotimento, confezionato con la zucca detta 'da fiaschi'. Dopo la ripulitura della zucca, vengono immesse delle sementi, che agitate danno un suono particolare.
    Questi crepitacoli sono oggetto di prestigio per chi li possiede, sempre ricevuti in eredità, perché chi li possiede conduce la danza ed il canto.
    Questo strumento richiama la forma circolare del mondo e del villaggio Kayapò.
    Nel Museo dal 2000. Provenienza villaggio Garatire.


    N° kpo0103
    MISURE L. cm. 45. ø cm. 18.
  • Disco Labiale Akôkakô

    Disco Labiale Akôkakô, legno della pianta cajà, o di mogano. Esprime l'idea del potere, del dono della parola, della forza e del coraggio, che una volta venivano dimostrati sia durante la caccia e contro eventuali nemici. Oggi è quasi entrato in disuso. Rimane comunque la pratica di bucare il labbro del bambino alla nascita.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Kretire (Mato Grosso).


    N° kpo0216
    MISURE L. cm. 12. ø cm. 8.
  • Bracciali Me-wôre-kà

    Bracciali Me-wôre-kà, ornamenti dei polsi, portati esclusivamente dai bambini/e nel momento della loro presentazione alla comunità e nel contesto del rituale di nominazione. Dai bracciali pendono grappoli di semi legnosi, dipinti di urucum, con perline di vetro e piume caudali di ara macao.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Màjkarakô.


    N° kpo0177
    MISURE H. cm. 23. ø cm. 7.
  • Collare a Cravatta Õkretã

    Collare a Cravatta Õkretã, ornamento plumario, legato attorno al collo, come una cravatta, esclusivo dei giovani durante il periodo dell'iniziazione. Le estremità sono rivestite di piume rosso-nere, che richiamano i colori culturali dei Kayapò. Il Me-Õkretã è confezionato dal padrino 'Me kràbdjwy' o da chi ha ereditato il privilegio di produrlo.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Màjkarakô.


    N° kpo0257
    MISURE H. cm. 41. Piume cm. 14.
  • Cuffia Rori-rori

    Cuffia Rori-rori, policroma, copricapo di piume di vari uccelli, fissata sopra una maglia a rete di fibre vegetali. E' un ornamento tipicamente maschile; portato sulla testa del danzatore, dà l'idea di leggerezza. Viene indossata per tradizione, dalla famiglia che ne detiene il privilegio o da chi l'ha ricevuta in dono come segno di amicizia.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio Màjkarakô.


    N° kpo0325
    MISURE H. cm. 40. ø cm. 18.
  • Tiara Kruwa-pu

    Tiara Kruwa-pu, ornamento del capo, con nomi diversi. Si collocano attorno alla fronte e sono costituite da un telaio di 30-35 cannucce di bambù (taboca), lunghe 15/20 cm e rivestite di filo di cotone bianco. Vengono utilizzate piume caudali gialle di oropendula dalla cresta, mentre al centro e alle estremità sono poste piume rosse di ara macao.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0353
    MISURE H. cm. 43. L. cm. 47.
  • Maschera Kubyt-kuka

    Maschera Kubyt-kuka. Le maschere vengono usate dai Kayapò in alcuni rituali, e questa in particolare, rappresenta l'entità contraria, che scompiglia la vita. E' pazza e fa scherzi, è burlona e spaventa i bambini. 
    Chi indossa la Kubyt-kuka (karô) evidenzia i difetti e svela i segreti delle persone presenti con ironia.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0166
    MISURE H. cm. 50. L. cm. 37.
  • Fascia Ain

    La fascia Ain è una cintura portabambini, che permette di aver le braccia libere, anche durante i rituali. Son due fasce di paglia intrecciata che vengono unite tramite una legatura.
    E' usata sia da uomini che donne, adulti e bambini.
    Nel Museo dal 2002. Provenienza villaggio A'ukre.


    N° kpo0309
    MISURE H. cm. 7. L. cm. 25.5.
  • Maschera Kukoj-kukà

    Maschera Kukoj-kukà, maschera scimmia, costituita da fibre di buritìlegate insieme nella parte superiore e lasciate libere nella parte terminale in modo da non ostacolare i movimenti.
    Rappresenta il bene della vita quotidiana. Quando entrano in scena mimano eventi del passato ben conosciuti dai presenti. La loro performance termina col loro peregrinare da una capanna all'altra chiedendo cibo.
    Nel Museo dal 2004. Provenienza Parà.


    N° kpo0837
    MISURE H. cm. 40. L. cm. 33.
  • Diadema Me-àkkà Pari
  • Diadema Me-àkkà Pari
  • Diadema Me-àkkà
  • Diadema Me-àkkà
  • Grande Diadema Krôkrôk-tire
  • Diadema Pejàtijamy êdjà-kam djà
  • Diadema Me-àkkà kryre
  • Diadema Me-àkkà kryre 2
  • Diadema Me-àkkà kryre 3
  • Cesto Kàx
  • Cesto Kàx
  • Cesto Kàjx
  • Ciotole Ngôkrax
  • Borsa a tracolla Kàj ngré
  • Ciotola Ngôkrã
  • Scure rituale u-kax
  • Frecce Kruwa
  • Clava Kop
  • Scalpelli Kukenh-djwà
  • Ornamento auricolare Bàri-djwà
  • Foglia palma Inaja
  • Pettine Pin-djwa
  • Pipe varie Wàrikôkô
  • Rete da pesca Kry-re
  • Ornamento Me Tekre-kamrenx
  • Crepitacolo Ngô-kon
  • Disco Labiale Akôkakô
  • Bracciali Me-wôre-kà
  • Collare a Cravatta Õkretã
  • Cuffia Rori-rori
  • Tiara Kruwa-pu
  • Maschera Kubyt-kuka
  • Fascia Ain
  • Maschera Kukoj-kukà